Via Dante 10 24043 Caravaggio (BG)
347/6763992 dariozib@hotmail.com

Il giusto prezzo della certificazione energetica

prezzo-certificazione-energeticaPremettiamo col dire che il semplice fatto di redigere un atto come un A.P.E., implica che il cosiddetto certificatore  energetico sia un geometra, architetto o ingegnere, (o affine) il più delle volte iscritto al proprio albo di appartenenza, per cui un professionista preparato, che ha superato (oltre a tutti gli esami della propria precedente carriera scolastica ed universitaria) anche un difficile esame CENED, (l’unico organo ufficiale in Lombardia preposto per le certificazioni energetiche), risultando così idoneo a redigere questa pratica.

Non è quindi, a differenza di come pensano molti clienti un semplice “tecnico” che esce, osserva la casa e compila un semplice modulo, se così fosse il cliente lo riceverebbe sul posto direttamente.

Il certificatore energetico, dopo il sopralluogo di una mezz’oretta minimo, dopo aver fotografato, aver preso tutte le misurazioni, accorgimenti ed annotazioni del caso e fatto domande circa l’abitazione, su particolari costruttivi e quant’altro, una volta tornato in ufficio inizia il proprio lavoro, che “se” fatto correttamente non dura meno di una abbondante giornata lavorativa, per un piccolo appartamentino, sino a metterci anche 2, 3 o più giorni per villette a più piani, o aziende, tutto questo salvo complicazioni del software o attese di attese dovute al reperimento di dati costruttivi dell’abitazione in questione, che incrementano ulteriormente i tempi ed il lavoro.

Da diversi anni ormai si dibatte sulla giusta tariffa da pagare al “certificatore energetico” per la redazione del famoso A.P.E. Premettiamo col dire che come in tutti i settori commerciali, si è in un libero mercato, per cui ogni libero professionista, architetto geometra o ingegnere stila per il cliente la cifra che ritiene più opportuna, basata su criteri che lui ritiene più influenti, non essendoci una tariffa minima prestabilita.

Fatto sta che in rete ad oggi si trovano tutti i prezzi più disparati per tentare di “accaparrarsi” quanti più clienti possibile, dai famosi 39,90 € ai 79,90 €, andando a volte al rilancio al ribasso, come se fossero pentole vendute da un banditore televisivo.

Ma facciamo un po’ di chiarezza…

Il semplice fatto che un serio professionista (geometra architetto o ingegnere che sia) produca un documento come questo a certi “prezzi lancio” come se fosse l’offerta del giorno del venditore di frutta del mercato, la dice lunga sulla serietà e sul fatto svilente della professione, svenduta al miglior offerente per un piatto di lenticchie.

Quello che si cela in realtà dietro il “lancio pubblicitario” è ben nascosto e lo si nota solo più avanti, approfondendo l’argomento dal punto di vista “qualitativo” del lavoro:

  • Questi cosiddetti “certificatori tanto al kg” NON effettuano il sopralluogo, previsto da normativa, e qui il primo grosso deficit, dovuto a tutte quelle mancanze che solo un sopralluogo accurato può far notare al certificatore.
  • Essi si avvalgono solamente della piantina dell’abitazione, il più delle volte non aggiornata o anche con grosse modifiche strutturali succedute nel tempo, cosa che solo le fotografie in loco possono far balzare all’occhio del professionista.
  • La mancata misurazione di tutti gli infissi dell’abitazione è un’ulteriore e grossa mancanza, dati questi il più delle volte non visibili dalla piantina catastale.
  • Un ulteriore ed importante misurazione che non viene fatta è quella dello spessore e della stratigrafia dei muri perimetrali, cosa che ricordiamo non si può evincere da una semplice piantina catastale.
  • Mancato conteggio e localizzazione dei sistemi impiantistici e dei suoi sistemi di emissione, termosifoni, split, o condizionatori o caldaie che siano.

Tutto ciò a discapito del corretto risultato dell’ A.P.E., è quindi praticamente impossibile redigere un corretto A.P.E. senza una serie di fotografie effettuate sul posto e l’annotazione di tutte quelle misurazione ed accorgimenti che solo un sopralluogo può dare.

Parliamo anche della NON trasparenza del “prezzo lancio” dell’A.P.E. di questi cosiddetti professionisti:

  • Dall’iniziale cifra per far “abboccare” il cliente, si scopre solo in seguito intendersi per monolocale o per un localino inferiore ai 50 mq (quindi in pochissimi casi).
  • Ovviamente si andranno poi ad aggiungere quei 10, 20 o 30 € ogni 10 mq di appartamento o villa in più, che sul totale vanno ad incidere notevolmente a volte.
  • Si vanno poi ad aggiungere altri 20 o 30 € per il suddetto sopralluogo (se il cliente lo vuole), quando ricordiamo che questo è previsto da normativa.
  • Se il cliente desidera anche l’originale firmato e timbrato, si aggiungono altri soldi ancora.
  • Ciliegina sulla torta viene chiesto rigorosamente “a parte” il famoso costo per l’accatastamento di 10 €, vale a dire l’importo dovuto alla regione Lombardia per il protocollo e la registrazione dell’atto.

Sommando tutto ciò, dalla cifra lancio di partenza al prezzo finale si lievita anche parecchio a volte, nascondendo al cliente tutte le sottigliezze e costi che ad un primo impatto non si notano, ed inducendolo a comprare “al ribasso” l’occasione che sembra apparentemente vantaggiosa, ma che poi non è, o per il rialzo successivo dell’importo grazie a diversi escamotage o al mancato sopralluogo e quindi, come spiegato prima, all’alterazione del corretto risultato dell’A.PE.

Lo www.studiotecnicozibetti.it invita quindi a diffidare da chi “svende” l’ A.P.E. per tutti i motivi sopra elencati, mancando sia dal punto di vista professionale e qualitativo in un prodotto non corretto poi nel risultato finale, sia ingannando il cliente con una prezzistica solo all’apparenza vantaggiosa.

Una attendibile stima media del costo di un A.P.E. in Lombardia, (se eseguito quindi correttamente e con tutte le attenzioni del caso previste dalle normative) parte da 150,00 € come onesto prezzo base di partenza, che può tranquillamente oscillare sino ai 300,00 € per un’abitazione, dai 200,00 in su invece è il range di tariffe per l’A.P.E. di una azienda.

Queste tariffe sono soggettive a seconda del professionista in base a criteri di difficoltà da lui stessi decisi.

Lo www.studiotecnicozibetti.it, per soddisfare le esigenze del cliente e andare incontro alla corrente crisi (del mercato immobiliare ed economica) ho scelto di scegliere questi prezzi competitivi ma onesti, pur mantenendo alti standard qualitativi.

Ciò è possibile grazie alla mia esperienza che (a differenza di chi fa un A.P.E. ogni tanto), ha fatto in modo che svolgessi il mio lavoro in un tempo mediamente più celere del previsto; lavoro inoltre in maniera indipendente, come libero professionista, senza intermediari o datori e non ho quindi costi aggiuntivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *